La principessa della Montagna: una fiaba per tutti

La Leggenda della Principessa della Montagna. Una favola avvincente di Paolo Menconi, dove la forza travolgente della Musica combatte le forze oscure del Male. Disponibile su Amazon. Ambientata in un Medioevo fantastico è una fiaba appassionante con un Menestrello che affronterà difficili prove e tre enigmatici indovinelli, per liberare la Principessa da un terribile maleficio di una crudele Regina. Torneranno la gioia e la luce, dove regnavano la tristezza e il buio?
Una narrazione coinvolgente e piena di ritmo, con una bellissima e inattesa sorpresa finale, dove la generosità, l’amore e la musica combattono le oscure forze del Male.
Una bella storia, educativa e positiva che regala speranza; un libro adatto a tutti, ricco di buoni sentimenti e che fa riflettere grandi e bambini. 

Nella vita sei un manager, scrivi spesso su riviste professionali, hai scritto un libro sulla gestione delle trattative e collabori con aziende in vari settori e sei il Presidente di un Osservatorio Internazionale. Perché scrivere una favola per bambini e ragazzi?
” Perché abbiamo veramente molto bisogno di belle favole. Soprattutto in questo period. Dobbiamo riuscire a far viaggiare libera la fantasia e sognare di più. Le favole hanno la forza di portarci in mondi incantati, dove il Bene vince sul Male. Abbiamo bisogno di crederci ancora! E così, circa venti anni fa, quando tutte le sere raccontavo le favole della buonanotte a Jacopo, il mio bimbo (oggi ha 24 anni…), avevo scritto una favola sulla Musica, ma era rimasta là… Così, in questo momento di Lockdown, l’ho tirata fuori dal “congelatore”, l’ho rivista e corretta e questo è il risultato. E’ una favola piena di buoni sentimenti e di musica, di immagini, filastrocche, ricca di riferimenti a letteratura e leggende del passato. Perché quando leggi un buon libro o ascolti della buona musica, il tuo mondo cambia e si trasforma, perché sono chiavi magiche che ti fanno volare in mondi differenti. Questa è la loro magia”.
Importanti artisti come Eugenio Finardi, Fiordaliso, Fabio Treves, Luca Canonici, Vince Tempera, Giorgio Vanni, Gabriele Coltri, Ivano Berti e Francesca Patanè hanno scritto bellissimi pensieri  sul tuo nuovo libro. 
“Sì, è davvero così! La Leggenda della Principessa della Montagna è una bella favola sul potere inarrestabile della Musica che sconfigge anche i più potenti malefici, e gli artisti che tu hai citato (che ovviamente ringrazio di cuore), hanno scritto bellissime parole. Le loro frasi si possono leggere nel libro. Io penso che non solo i bambini e i ragazzi dovrebbero leggere questo libro, ma tutti, perché fa bene al cuore e regala speranza”.
Parlaci della favola.
“E’ una favola per tutti, bambini e ragazzi e per chi ama ancora sognare. Ha un ritmo incalzante che trascina il lettore. E’ la storia appassionante di un Menestrello coraggioso, che deve affrontare alcune prove difficili per liberare una Principessa da un terribile maleficio di una crudele Regina e riportare la gioia  dove regnavano la tristezza e il silenzio. Una storia avvincente, dove le differenti situazioni si susseguono con un ritmo cinematografica e con una emozionante e, davvero  inattesa, sorpresa finale”.
Parlaci di te e dei tuoi progetti.
“Musica e letteratura sono le mie grandi passioni e la passione è al centro della mia vita. Hegel scriveva: “Nulla di importante è stato fatto al mondo, senza il contributo della passione.” Questo è il mio modo di vivere. Per quello che riguarda i progetti, sicuramente mi piacerebbe continuare a scrivere e poi… tanta musica.”
Hai qualche sogno nel cassetto?
“Un sogno? Ti confido un segreto: vorrei tanto che La Leggenda della Principessa della Montagna diventasse un film di animazione. Diciamo che ci sto lavorando…  e i sogni son desideri. Buona lettura a tutti”.
Il libro è disponibile su Amazon, in formato cartaceo ed e-book.
Amazon: https://www.amazon.it/dp/B08ZB6D429 Guarda il book-trailer su YouTube.

Author: Maria Grazia Di Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *