“A un metro da te”, sulla fibrosi cistica, domina gli incassi nel week-end

A UN METRO DA TE

Titolo originale: FIVE FEET APART

 

Un film di Justin Baldoni

Prodotto da: Cathy Schulman e Justin Baldoni

Scritto da: Mikki Daughtry e Tobias Iaconis

Cast: Cole Sprouse, Haley Lu Richardson, Moises Arias

 

 

“A un metro da te” il teen drama distribuito da Notorious Pictures ha dominato gli incassi del week-end in Italia, chiudendo primo in classifica con1.341.000 euro al Box Office.

“Il grande pubblico ama i supereroi della vita reale, quelli che combattono tutti i giorni per un futuro migliore, lo dimostrano i risultati al botteghino del film di Justin Baldoni, che ha raccolto un vasto consenso soprattutto tra i giovani e i loro genitori sensibili ai temi sociali e solidali con chi è meno fortunato”, ha dichiarato Guglielmo Marchetti Presidente e Amministratore Delegato di Notorious Pictures.

Cole Sprouse e Haley-Lu Richardson, protagonisti e idoli dei teenager hanno contribuito a rendere questo film un vero fenomeno del web: 4 milioni visualizzazioni trailer su Youtube, 2 milioni su Facebook e 1 milione su Instagram.

Trending topic su Twitter il giorno di uscita del film. Sono diventati virali gli spezzoni del trailer e del film doppiati dagli utenti di Tik Tok raggiungendo 7 milioni di views.

 “A un metro da te” racconta la storia di Will e Stella contribuendo in maniera importante alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla fibrosi cistica, una malattia genetica grave per la quale non esiste ancora una cura risolutiva. Il film, e il romanzo omonimo edito da Mondadori,  hanno per questo ricevuto il patrocinio della Lega Italiana Fibrosi Cistica onlus-LIFC, l’Associazione di pazienti che lavora per migliorare la qualità della vita e delle cure per le persone con fibrosi cistica.

LA SINOSSI

Stella (Haley Lu Richardson) e Will (Cole Sprouse)hanno diciassette anni, si conoscono nell’ospedale dove sono entrambi ricoverati ed è amore a prima vista. La malattia li costringe a restare sempre a una distanza di sicurezza di un metro e mezzo, per non rischiare di trasmettersi tra loro batteri che potrebbero essere letali, e questo rende tutto molto complicato. Vivere in un tempo preso in prestito significa vivere ogni momento, e mentre le sfide si innalzano, Will e Stella scopriranno una forza dentro di loro imparando rapidamente che le possibilità di restare vicini sono infinite, anche senza sfiorarsi.Una storia sul potere dell’amore che lotta contro il tempo e lo spazio.

Sono moltissime ed emozionate le testimonianze sul web:

@martcps

Finalmente un libro/film che parla di una realtà difficile, che nessuno conosce se non la si vive su se stessi, una vita complicata, una vita fatta di continue terapie e di continuo prendere medicinali. Una vita in cui si impara ad essere forti, ad affrontare realtà più che difficili dalla nascita, si impara ad accettare anche quello che non vogliamo accettare, si impara a vivere, a combattere giorno dopo giorno per la propria vita, si impara a non arrendersi, a dare forza alla propria famiglia nonostante mille incomprensioni. Una vita che ad oggi sceglierei altre mille volte, perché mi ha fatta crescere su tanti aspetti sin da piccola, perché sono una combattente sin dal giorno in cui sono nata, perché senza questa vita non sarei mai stata cosi forte, perché ho imparato tanto e ho ancora altro da imparare, perché non smetterò mai di combattere certa e sicura che VINCERÒ la MIA battaglia! #aunmetrodate photohraphy: @alexxandraprezioso

@unrespiroinpiu

 

VIDEO: https://www.instagram.com/p/BvCTnDlo6C-/

 

Author: wp_4992499

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.