45° “PREMIO NAZIONALE DELLA BONTÀ SANT’ANTONIO DI PADOVA”

45° “PREMIO NAZIONALE DELLA BONTÀ SANT’ANTONIO DI PADOVA”

LE GIURIE AL LAVORO PER SCEGLIERE IL DESTINATARIO DEL PREMIO NAZIONALE DELLA BONTÀ.

 

Moltissime le Scuole che hanno già confermato la propria partecipazione compresa una scuola dell’Infanzia della provincia di Padova che chiede di poter condividere questa esperienza, seppur fuori concorso.

Concessi i Patrocini di Regione del Veneto, Comune di Padova, della Nuova Provincia di Padova e della FIDAE Nazionale. Quest’anno il «Messaggero di sant’Antonio» Media Partner dell’iniziativa.

Per lo spettacolo di sabato 1 giugno, confermata la presenza dei PUERI CANTORES DEL VENETO.

 

«NON È SUFFICIENTE NON FARE IL MALE PER SENTIRSI GIUSTI. È NECESSARIO FARE IL BENE E PROMUOVERE OGNI BENE NELLA SOCIETÀ». Sta già riscuotendo grande apprezzamento il tema proposto dall’Arciconfraternita di Sant’Antonio per la 45esima edizione del Premio Nazionale della Bontà, ispirato dalle parole di Papa Francesco.

Sono già diverse decine infatti le scuole che, da tutta Italia, hanno scritto comunicando la propria adesione o chiedendo informazioni per partecipare secondo il Bando che scade il prossimo 21 aprile.

Tra queste ha colpito la richiesta, da parte della Scuola dell’Infanzia San Pio X di Terradura (Due Carrare, provincia di Padova) che, pur non rientrando nella tipologia prevista in quanto il Premio è riservato alle Scuole Primarie e Secondarie di Primo e Secondo Grado, ha comunque già inviato un elaborato realizzato dai propri piccolissimi alunni pregando di essere comunque inseriti nel Premio, seppure fuori concorso. «Gentile segreteria – scrive la Coordinatrice della Scuola per l’Infanzia Prof.ssa Savinia Furet – vi inviamo questo nostro progetto che ben rappresenta il tema da voi proposto nel 45° PREMIO NAZIONALE DELLA BONTÀ. Siamo una Scuola dell’Infanzia e quindi non rientriamo nelle Scuole da voi individuate nel regolamento ma ci fa piacere condividere comunque con voi questa meravigliosa esperienza.»

Sono inoltre giunti già, come per le precedenti edizioni, alcuni prestigiosi Patrocini da parte della Regione del Veneto, del Comune di Padova, della Nuova Provincia di Padova e della FIDAE nazionale (Federazione Istituti di Attività Educative), mentre per la prima volta quest’anno l’Arciconfraternita avrà come Media partner il «Messaggero di sant’Antonio», storico mensile edito dai frati della Basilica del Santo di Padova, diffuso in tutto il mondo.

Fervono inoltre le consultazioni per scegliere il destinatario del Premio Nazionale della Bontà, riconoscimento che affianca la parte concorsuale riservata alle scuole e che si propone di individuare una o più figure “adulte” che nella propria vita o attività professionale abbiano reso tangibile testimonianza degli insegnamenti del Vangelo.

Nelle scorse edizioni grande emozione ha suscitato la storia della vincitrice, l’infermiera di Grosseto Nadia Ferrari, che ha chiesto e ottenuto l’affido del piccolo Mario, gravemente malato dalla nascita e abbandonato in ospedale, regalandogli due anni di amore e di cure o il gesto di solidarietà compiuto dai dipendenti della Ditta BRENTA PCM di Molvena (VI) che hanno donato ad una loro collega l’equivalente a circa dieci mesi di ferie per consentirle di rimanere vicino alla bimba malata sino alla fine. Così come il gesto dell’attaccante del Chievo Calcio Riccardo Meggiorini che con coraggio ha difeso una sconosciuta da una aggressione.

Lo scorso anno il riconoscimento è andato a Letizia Guglielmo che ha donato un rene all’amica Lara Martello, malata dal 1999 di insufficienza renale e dal 2010 in attesa di trapianto e a Luciano Bonaria fondatore e titolare della SPEA di Volpiano (TO), che ha donato una doppia tredicesima a tutti i 500 dipendenti per ringraziarli di una ottima annata di profitto per l’azienda.

È già confermata la partecipazione allo spettacolo che animerà la cerimonia di premiazione in programma per sabato 1 giugno sera sul sagrato della Basilica, dei PUERI CANTORES DEL VENETO diretto dal Maestro Roberto Fioretto, compagnia corale di fama internazionale definito il miglior coro di voci bianche d’Italia, costituito da ragazzi di età compresa tra i 10 e i 20 anni, con una formazione vocale tra le più importanti d’Europa per la preparazione tecnica e artistica, e con la volontà di trasmettere, attraverso il canto, il valore universale di Pace. La serata di premiazione dell’1 giugno sarà trasmessa in diretta televisiva da Telechiara.

«Con grande impegno stiamo già lavorando per questa 45esima edizione del Premio. Il Premio ogni anno ci apre una finestra inattesa su un mondo fatto di persone buone e su ragazzi che guardano al futuro con speranza ed entusiasmo –commenta il Priore dell’Arciconfraternita di Sant’Antonio LEONARDO DI ASCENZO –. E di anno in anno abbiamo sperimentato come i “buoni esempi” che abbiamo premiato siano stati fecondi nell’instillare nei più giovani quei sentimenti di solidarietà e vicinanza al Prossimo, concreta eredità di un buon insegnamento evangelico del nostro Patrono Sant’Antonio».

Gli elaborati dovranno essere spediti alla Segreteria Organizzativa entro e non oltre il 21 aprile 2019.

Le cerimonie di consegna del Premio nazionale della Bontà di Sant’Antonio, si terranno a Padova nella serata di sabato 1 e nella mattina di domenica 2 giugno 2019.

Il Bando

 

Tre le sezioni del premio: Narrativa, Disegno e Multimediale

Destinatari: tutti gli allievi delle scuole primarie e secondarie di I e II grado che scrivano o compongano in lingua italiana, ovunque residenti in Italia e nel Mondo.

Modalità di partecipazione: GRATUITA con invio di un elaborato narrativo/poetico individuale o di un disegno individuale o di un cortometraggio di durata massima di 3 minuti, anche di gruppo.

Scadenza: 21 aprile 2019.

Tra i Premi per i concorrenti: Ospitalità alberghiera a Padova con l’intera famiglia per la cerimonia di premiazione. Medaglie del Santo Padre e Sigilli della Città di Padova per i primi classificati.

Premi per le scuole: Borse di studio con monte premi complessivo fino a circa € 3.000,00.

Cerimonia di Premiazione: sabato 1 e domenica 2 giugno 2019 a Padova.

 

Bando/Regolamento integrale: scaricabile dal sito associativo www.arciconfraternitasantantonio.org

 

Per informazioni:

Arciconfraternita di S. Antonio di Padova – Il Priore Leonardo di Ascenzo, cell. 339.8414625.

Scoletta del Santo in P.zza del Santo, 11 – 35123 Padova; tel. 049.8755235; E-mail: segreteria@arciconfraternitadelsanto.com

 

 

 

Author: wp_4992499

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *