Grande attesa per l’uscita del film “Raffaello: Il Principe delle Arti”

Share Button

raffaello-il-principe-delle-arti-poster“#VorreiCapirePerché”: uno stimolo più che una domanda quella che ha spinto il conduttore televisivo e attore teatrale Giovanni Mucciaccia a ripercorrere i luoghi dell’Italia che hanno visto protagonista Raffaello Sanzio.

Alla vigilia dell’uscita nei cinema il 3, 4 e 5 aprile di Raffaello: Il Principe delle Arti in 3D – il film d’arte prodotto da Sky in collaborazione con i Musei Vaticani e Magnitudo Film e distribuito da Nexo Digital – Giovanni Muciaccia gira l’Italia, da Milano a Urbino, da Firenze a Roma, indagando tra leggende, colori e ossessioni che hanno formato il carattere e stile di Raffaello Sanzio, interpellando studiosi, appassionati e ammiratori dell’artista di Urbino, partendo dai quadri più celebri per poi entrare nella sua dimensione più personale e contemporanea. Sulle tracce di Raffaello è un viaggio, una ricerca che porta alla luce manie, ambizioni e i lati più nascosti e umani rispetto alla visione tramandata nei secoli dai manuali di Storia dell’Arte.

Sulle tracce di Raffaello è un inedito e affascinante percorso digitale che si snoderà attraverso una serie di clip video diffuse sul web, che sveleranno i risvolti più sconosciuti della personalità e dell’arte del grande genio del Rinascimento. Dalle innovazioni e sperimentazioni della sua pittura, all’irrequietezza di un giovane che si rapportava al suo tempo, alla passione per la Fornarina. Un cammino emozionante, fatto di scoperte, tra bellezza, ossessioni, manie e amori di Raffaello, la cui fama è inversamente proporzionale alla conoscenza che abbiamo della sua vita privata.

Un vero e proprio viaggio attraverso la Penisola, articolato in tappe ciascuna con un tema, che portano a singolari, emozionanti scoperte. Un grande lavoro di ricerca realizzato da Sky, che è stato reso possibile grazie alla collaborazione con ARTE.it, che ha supportato Giovanni Muciaccia nel lavoro di documentazione e ricerca artistica, in modo da poter avvicinare, passo dopo passo, il grande artista rinascimentale al nostro tempo.

Aggiornamenti, contenuti, backstage e making of  sul sito

www.Raffaello3D.com

 

 

“Raffaello | il Principe delle Arti in 3D” è la prima trasposizione cinematografica ispirata a Raffaello Sanzio. Un racconto biografico che parte da Urbino, città natale di Raffaello, per passare attraverso il folgorante percorso artistico a Firenze, Roma e il Vaticano. Un percorso di crescente bellezza che, attraverso 20 location e oltre 40 opere, prende vita dal pennello e dal genio di uno dei più grandi talenti che la storia universale ricordi.Una visione tutta nuova e molto pop, che restituisce un ritratto realistico e quanto mai vivo di Raffaello Sanzio. Interpretato da Flavio Parenti nei panni di Raffaello, Angela Curri, Enrico Lo Verso e Marco Cocci a Pietro Bembo, il film vede alla scenografia e ai costumi due eccellenze del cinema italiano, Francesco Frigeri e Maurizio Millenotti.  Prodotto da Sky, “Raffaello | Il Principe delle Arti in 3D” esordirà nei cinema italiani il 3, 4 e 5 aprile, distribuito da Nexo Digital, per poi approdare nei cinema di 60 paesi del mondo.

 

Giovanni Muciaccia è conduttore e autore televisivo e un pluripremiato attore teatrale. Dopo aver frequentato l’Accademia Mario Riva e l’Accademia d’Arte Drammatica in Calabria, esordisce in teatro, portando in scena autori come Euripide, Eschilo, Pirandello e Brecht, per poi esordire in televisione nel 1992 con Disney Club. Dopo aver condotto altri prigrammi televisivi, è con Art Attack che raggiunge un’indiscussa fama nel grande pubblico, tanto da trasformarsi in uno show itinerante nelle piazze di tutta Italia. Nel 2010 conduce Freestyle per il canale Deakids di Sky, per poi tornare ad Art Attack l’anno successivo. Muciaccia è anche a capo di un gruppo di costruttori e inventori, gli X Makers, ed è lui stesso ideatore, produttore e distributore del “Line Spitter”, un dispositivo utilizzato nella pratica del Kite Surf. Con gli X Makers conduce l’omonimo programma in onda su Deakids, all’interno del quale si parla per la prima volta di alfabetizzazione tecnologica ai ragazzi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *