Su SKY continua il confronto tra i candidati per i ballottaggi del 19 giugno

Share Button

sky ballottaggi 2016Dopo il risultato del primo turno delle Elezioni Amministrative, che ha visto i due candidati qualificarsi ai ballottaggi del 19 giugno con un testa a testa, domani, mercoledì 8 giugno, Sky TG24 HD ospiterà il primo Confronto tra i due candidati sindaci al Comune di Milano, Stefano Parisi e Giuseppe Sala. Il dibattito, condotto da Gianluca Semprini, sarà trasmesso alle 21, sui canali 100 e 500 di Sky e in chiaro, visibile a tutti, su Sky TG24, canale 50 del digitale terrestre.

 

Il confronto avrà il medesimo format e regole utilizzati nei precedenti incontri ospitati da Sky: risposte scandite da un countdown da 1 minuto e 30 secondi al massimo, due possibilità di replica da 30 secondi ciascuna, domande incrociate e appello finale. In studio saranno presenti i supporter dei candidati.

 

Durante il programma sarà previsto il “voting”, ovvero la possibilità per i telespettatori di esprimere la loro opinione tramite My Sky HD connesso a internet e l’app di Sky TG24 per iPhone/iPad e Android, e indicare il candidato che li ha convinti di più.

 

Il dibattito attorno ai temi trattati si estenderà anche ai canali ufficiali Facebook, Twitter e Instagram di Sky TG24: fb.com/SkyTG24,twitter.com/SkyTG24,instagram.com/skytg24hd/,Inoltre, su Twitter, sarà possibile commentare in tempo reale e seguire gli approfondimenti live con l’hashtag #ConfrontoSkyTG24. Grazie a Sky Go, il dibattito potrà essere seguito in simulcast anche sui principali smartphone, tablet e su computer Mac e Pc. Il programma sarà inoltre visibile in streaming su skytg24.it e sull’App TG24. Immediatamente dopo la diretta il servizio Active riproporrà in replica l’evento.

 

Sky TG24 si conferma così la casa dei Confronti. Prosegue dunque l’impegno del canale, che da anni sostiene l’importanza dei confronti politici, al fine di informare i cittadini su programmi e proposte delle coalizioni e favorire una scelta quanto più possibile informata e quindi consapevole.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *