A Vigata ambientata la vicenda di un film Tv di Roan Johnson

Share Button

A Vigata è ambientata la vicenda di un filmtv di Roan Johnson,”La concessione del telefono”, alla fine dell‘800, da un  romanzo di  Camilleri. Il palermitano Alessio Vassallo è il protagonista

di Toto Torri

A Vigata  (Raiuno, 23 marzo), fine ‘800, il mistero corre sul filo. Un giallo, un thriller? ”La concessione del telefono” è  un film tv tratto da un romanzo di Andrea Camilleri, il protagonista è Pippo  Genuardi, semplice commerciante di legname,  piuttosto ricco, ha sposato la figlia di un possidente molto agiato e la sua  domanda, per una seconda linea telefonica, un po’ per burla, un pò  perché si sente il più ricco di  Vigata,oltre che  indirizzarla al prefetto, la invia anche  a  personaggi, a quei   boss che reputa  siano influenti per soddisfare la sua richiesta. Il nuovo ricco  di Vigata, considerando  gli anni nei quali si svolge la storia, il paese e la diffidenza nota siciliana per antico retaggio, che annuisce, non chiede,  desta soltanto sospetti inverosimili,  si pensa addirittura , che Pippo stia organizzando un colpo di Stato per  impadronirsi di tutta Vigata.

“Ci saranno divertenti sorprese –  racconta il giovane attore  di Palermo  – è una commedia brillante, suscita una risata di cuore ma si passa poi pure al dramma .  Mi sono molto divertito  e ho guidato perfino un cicìo, un quadriciclo a motore, una specie di macchina….  ho dovuto ascoltare i consigli di un esperto… Questa è un po’ la storia del thriller, del giallo, della commedia e di come  nasce una sana risata.  Un cast di bravi professionisti: Fabrizio Bentivoglio è  un don molto influente e  temuto, Corrado Guzzanti, interpreta il prefetto Marnascione, Federico del Colle,  Tanino e Dajana Roncione Lillina, sono tutti ottimi professionisti con una meravigliosa  interpretazione del giovane Alessio Vassallom, che  a 37 anni, ha già  un bel  curriculum, una decina di film,una trentina di fiction, diretto   da noti professionisti.

t,t,

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *