Gabriella Pession in “Oltre la Soglia”, splendida neuropsichiatra infantile

Share Button

di Toto Torri

Da un paio di anni  Gabriella Pession non si vedeva, da i tempi de “La porta rossa”, ora  è Tosca Navarro, in “Oltre la soglia”, in un  ruolo  particolare ,  neuropsichiatra infantile e responsabile di un reparto speciale della schizofrenia, (sei puntate , canale 5), un serial diretto da Monica Vullo e Riccardo Mosca.

Gabriella  Pession, figlia di genitori italiani della Valle d’Aosta, nasce a Daytona Beach negli Stati Uniti, dove vive, fino all’età di 7 anni, poi la famiglia rientra in Italia e Gabriella , dà sfogo al suo istinto  e  si dà allo sport, non è nata con il sacro  fuoco della recitazione, lei è  per la competizione, il pattinaggio artistico ,che la porta a girare il mondo.  Ma  la  sua passione viene meno, a 14 anni, per un grave incidente  subito in una gara internazionale.

Si iscrive  così, alla  facoltà di Filosofia, ma viene scoperta  da  fotografi pubblicitari,  interessante.  Bellissima e fotogenica.Inizia quindi  a posare come indossatrice,  modella  per alcune campagne pubblicitarie.  Gabriella alla quale lo sport ha  insegnato impegno e  disciplina le dà l’input  per fare l’attrice e quindi si trasferisce a Roma. Nel 1997 debutta nel cinema per merito di Leonardo Pieraccioni,  che la dirige in “Fuochi  d’artificio”, dove il regista toscano mette in risalto  tutta la sua bellezza , fascinosa e intrigante.  E’ fatta, in oltre venti anni una cinquantina di film, fiction di successo. Le cronache ne parlano, anche perché la giovane si interessa  del sociale e in particolare per difendere i diritti degli animali, collaborando attivamente in diverse onlus.

Nel corso della nota miniserie “Capri”, nasce una storia con l’attore napoletano Sergio Assisi durata 7 anni. Nel 2016  ha un figlio con l’attore Richard Flood  e sembra che sia  nata una felice unione.

Ora esce su  Canale 5 questa  speciale storia, “Oltre la soglia” di  sei puntate, dove interpreta  un ruolo particolare , di  psichiatra, che ha molto interessato Gabriella e molto apprezzato, perché tratta la schizofrenia infantile  La storia è stata girata a Roma presso l’ex ospedale Forlanini. Nel cast  Paolo Briguglia,in  Alessandro Agosti e Giorgio Marchesi nel  ruolo del magistrato Di Muro. Ogni episodio si occupa di un paziente,  molte sono storie vere con la supervisione di un vero specialista, il dottor Stefano Vicari.  A sottolineare  i  casi della serie è inserita una bellissima colonna sonora con brani  di Tiziano  Ferro  e altri autori. Il leitmotiv “Starò bene”  porta i nomi della band romana Nova Gorica, che accompagna il lancio promozionale della serie.

t.t.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *