Su Raitre, nel prime time del sabato “Le parole della settimana”

Share Button

di Toto Torri

 

Come sempre Raitre si distingue per l’intelligenza, la semplicità  dei suoi programmi  anche culturali  che ogni sabato  vengono trasmessi. Al direttore di rete non interessano molto i dati di ascolto, quanto invece la sostanza e l’intelligenza delle parole e del resoconto.

Sostanza, intelligenza, cultura che non mancano al giornalista scrittore Massimo  Gramellini,  il quale ha pubblicato una decina  di libri di successo, nel 2012, il suo autobiografico ,”Fai bei sogni”, ha venduto  più di un milione di copie, in  un Paese come il nostro, dove la lettura è  un hobby e soltanto per pochi, è un miracolo. Gramellini,  nasce a Torino nel 1960, da genitori romagnoli, maturità,Giurisprudenza, che lascia per amore per il giornalismo, accanito tifoso del Torino,scrive di calcio sul Corriere dello Sport – Stadio, arriva il grande giornale La Stampa , dal calcio, passa al sociale, la cronaca, la politica, a Roma per corrispondenze Montecitorio, Mani Pulite,  inviato di guerra a Serajevo, famoso per  il suo “Buongiorno” sul fatto saliente del giorno, un corsivo, taglio basso di 22 righe, vicedirettore,  cambia la direzione e il  giornalista, simbolo di quel quotidiano, dopo 28 anni lo molla(intuibile il motivo), il Corsera, il giornalone non se lo lascia scappare e diventa editorialista,vice direttore nella storica sede di via  Solferino di Milano. Televisione  di successo con Fabio Fazio e da 4 anni un il suo talk show “Le parole della settimana”, un vero incontro  con  il sociale, la politica, la cronaca, la  cultura, l’attualità   che Gramellini tratta con eleganza, stile, con quella semplicità, che solo chi è, che sa veramente e non interessa apparire, riesce a comunicare.”Il linguaggio, le  parole sono  fondamentali nella vita, io lavoro perché mio figlio dica “Papà”, prima di “Mamma”.”Le parole, mi piacciono, quando procurano un sentimento, un’emozione,  lasciano uno spazio alla libera interpretazione, sono note musicali, quella musica che è vita e ti porti dentro”.   Nella puntata di  inaugurazione, si sono avvicendati Charlotte Casiraghi, secondo genita della principessa Carolina del  Principato di Monaco, che  ha presentato il  suo primo libro “L’Arcipelago delle passioni”,” perché ’ l’essenziale è amare – Dice  Charlotte -perché l’amore non ha basi logiche.L’amore è vita.” Con lei Giannini direttore di Radio Capital  di Repubblica, a seguire Luca Argentero e il suo  Leonardo il genio dei geni del Rinascimento,che girerà il mondo.

La grande attrice Monica Guerritore e Alessandro Gassman, che in ogni puntata avrà uno spazio per  aggiornarci sul cambiamento  del clima e gli irreparabili disastri che scaturiscono.  In chiusura, il monologo appassionato  di Massimo Gramellini pieno di sentimento, di sofferenza e di cordoglio per il barbaro assassinio dei due poliziotti davanti la Questura centrale di  Trieste.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come sempre Raitre si distingue per l’intelligenza , la semplicità   dei suoi programmi  anche culturali  che ogni sabato  vengono trasmessi. Al direttore di rete , non interessano molto i dati di ascolto, quanto invece la sostanza e l’intelligenza delle parole e del resoconto.

Sostanza, intelligenza, cultura che non mancano al giornalista scrittore Massimo  Gramellini, ha pubblicato una decina   di libri di successo, nel 2012, il suo autobiografico ,”Fai bei sogni”, ha venduto  più di un milione di copie, in  un Paese come il nostro,dove la lettura è  un hobby e soltanto per pochi, è un miracolo.Gramellini,  nasce a Torino nel 1960, da genitori romagnoli, maturità,Giurisprudenza, che lascia per amore per il giornalismo, accanito tifoso del Torino,scrive di calcio sul Corriere dello Sport – Stadio, arriva il grande giornale La Stampa , dal calcio, passa al sociale, la cronaca, la politica, a Roma per corrispondenze Montecitorio, Mani Pulite,  inviato di guerra a Serajevo, famoso per  il suo “Buongiorno” sul fatto saliente del giorno, un corsivo, taglio basso di 22 righe, vice direttore,  cambia la direzione e il  ìl giornalista, simbolo di quel quotidiano, dopo 28 anni lo molla(intuibile il motivo), il Corsera, il giornalone non se lo lascia scappare e diventa editorialista,vice direttore nella storica sede di via  Solferino di Milano. Televisione  di successo con Fabio Fazio e da 4 anni un il suo talk show “Le parole della settimana”, un vero incontro  con  il sociale, la politica, la cronaca, la  cultura ,l’attualità   che Gramellini tratta con eleganza, stile, con quella semplicità, che solo chi è, che sa veramente e non interessa apparire, riesce a comunicare.”Il linguaggio, le  parole sono  fondamentali nella vita, io lavoro perchè mio figlio dica “Papà”, prima di “Mamma”.”Le parole, mi piacciono, quando procurano un sentimento, un’emozione,  lasciano uno spazio alla libera interpretazione, sono note musicali, quella musica che è vita e ti porti dentro”.   Nella puntata di  inaugurazione, si sono avvicendati Charlotte Casiraghi, secondo genita della principessa Carolina del  Principato di Monaco, che  ha presentato il  suo primo libro “L’Arciperlago delle passioni”,” perché ’ l’essenziale è amare – Dice  Charlotte -perché l’amore non ha basi logiche.L’amore è vita.” Con lei Giannini direttore di Radio Capital  di Repubblica, a seguire Luca Argentero e il suo  Leonardo il genio dei geni del Rinascimento,che girerà il mondo.

La grande attrice Monica Guerritore e Alessandro Gassmann, che in ogni puntata avrà uno spazio per  aggiornarci sul cambiamento  del clima e gli irreparabili disastri che scaturiscono.  Alla chiusa, il monologo appassionato  di Massimo Graìmellini pieno di sentimento, di sofferenza e di cordoglio per il barbaro assassinio dei due poliziotti davanti la Questura centrale di  Trieste.

t.t
2

 

“””

ì

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *