Incredibile: il 69 Festival di Sanremo non decolla negli ascolti

Share Button

E’ incredibile, 56 artisti sul palco, il meglio  in circolazione, duetti Big  azzeccati,ma il 69 Festival resta incollato negli ascolti.

di Toto Torri

 

E’ incredibile.Il 59 festival non decolla negli ascolti, neanche nel corso della quarta serata, quella dei duetti, dove si sono riesibiti i 24 Big,  accoppiati ad altrettanti protagonisti di spicco della nostra musica.Evidentemente  per quanto si ripeta  che nel Festival, è  protagonista assoluta la nostra  canzone, per la quale Baglioni coraggiosamente  è riuscito a portarla per tutte le tendenze, compresa per  le giovani generazioni, evidentemente così non è. Il Festival è ormai un grande show Hollywoodiano,  che detta le sue rigorose leggi.Tutto grandeur giustamente, ma  alcune regole sono  andate disattese.E’ venuta meno la comicità spicciola  , la conduzione  dei due compagni di viaggio di Baglioni,Claudio Bisio di meno e Virginia Raffaele, poco popolari  fra la grande massa della gente che è quella che conta e che può dare  il successo ad un programma, ad uno spettacolo tv, con il televoto.

Sono venuti meno i   compagni di viaggio dì Claudio Baglioni,  insostituibile  nelle sue varie  mansioni, Immenso cantautore, direttore artistico, professionalità , esperienza,livello culturale  elevato, conosciuto nel mondo , che fanno di lui l’eccellenza. Ci viene da ridere pensando  chi l’anno prossimo del settimo piano di viale Mazzini,  dovranno nominare, perchè almeno per quanto  ci  risulta  ad oggi.Baglioni  non dovrebbe essere riconfermato, non è detto che poi lui accetterebbe, perché è al corrente  che la sua personalità non è simpatica  in Rai,la sua bravura invidiata e l ‘aria che tira politicamente non lo gratifica.Mi raccontava un signore  che sapeva,” che in Rai  da sempre è cosi, tanto che se un programma funziona, l anno dopo è cancellato o viene completamente riveduto, faranno sperimentazione…”.Quel signore si chiamava Corrado Mantoni,uno dei primi creatori  di progranni radiofonici e televisivi , conduttore irripetibile autore,acuto, ironico, battutista fulminane, fra poco rivedremo la sua “Corrida,dilettanti allo sbaraglio”,  che verrà   riproposta su Rai uno a breve ,  col quale mi legava  stima e amicizia.Ieri sera ,quarta serata, si è visto di tutto , apprezzabile ed esaltante  quasi nell’intero arco dello  spettacolo.Da segnalare il poeta Cristicchi, Silvestri, Loredana Bertè per la cui sorella sfortunata e interprete unica , Baglioni ha  creato  un momento teatrale spettacolare, culturale ed emozionante, Mia Martini,Mimì, è stata ricordata per quello che meritava.La sua fantastica interpretazione di  “Tu che sei nell’ universo”, tu che sei diverso….”. è stato riproposto da Claudio Baglioni e Serena Rossi, una splendida, simpatica ragazza napoletana  che arriva da “Un posto al sole”,  soap  partenopea e che    tra l’altro è anche la protagonista del film-documento “Io sono mia” che la Rai riproporrà la settimana prossima.

Da inserire fra i papabili vincitori, Ultimo,Irama,Cristicchi,la stessa Bertè,ma potremmo anche clamorosamente sbagliare perché la giuria più influente il 50%, è quella del televoto ed è per questo che Ultimo ed Irama restano i favoitissimi, con IL Volo nell’ordine, ma se votassero i giovani non è detto, ci sono  gruppi  fantastici  gli Ex Otago, Zen Circus, Motta, Achille Lauro. Tutti nomi sconosciuti fino a l’altro ieri, quasi da nicchia.A Baglioni si deve anche questo e loro gli sono riconoscenti.

Toto torri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *