Si conclude la kermesse “Fiumicino Film Festival”

Share Button

il-regista-daniele-vicari-

di Patrizia Faiello

Molti i lungometraggi, documentari e cortometraggi  che dal 22 al 24 settembre sono stati presentati all’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma in occasione della prima edizione della rassegna cinematografica “Fiumicino Film Festival”.  La ricca kermesse è stata fortemente voluta dal sindaco Esterino Montino, e da Giampietro Preziosa, produttore e direttore del festival, e di Marco Simon Puccioni, regista e direttore artistico.  La rassegna cinematografica si è svolta presso UCI Cinemas Parco Leonardo e numerosi sono stati gli ospiti che nelle tre serate sono intervenuti. Tra i tanti artisti l’attrice Valeria Golino reduce dal grande successo del suo ultimo lavoro cinematografico “Il colore nascosto delle cose” e l’attore Alessio Boni, che vedremo prossimamente sul grande schermo nel film “La ragazza nella nebbia”. Entrambi hanno ricevuto il premio Traiano come miglior attori e a loro si aggiunge la presenza anche di Isabella Ragonese, Susanna Nicchiarelli, Fabio Mollo, Bruno Colella, Bianca Nappi, Marco Amenta, Antonio Martino, Marina Rocco, Paola Minaccioni, Pino Calabrese, Maria Rosaria Russo, Claudia Potenza, Francesco Montanari, Antonietta De Lillo, Laura Luchetti, Daniele Vicari, Gianfranco Pannone. Tra i film italiani presentati al Fiumicino Film Festival appaiono “Nico”, 1988, “My Italy” di Bruno Colella, “Il Padre d’Italia” di Fabio Mollo, con Isabella Ragonese, il divertente road-movie “Ovunque tu sarai”, di Roberto Capucci, la commedia di Francesco Bruni “Tutto quello che vuoi” e il delicato “Taranta on the road”, di Salvatore Allocca con Bianca Nappi. Ricco anche l’elenco di lungometraggi stranieri in concorso, i cui premi saranno assegnati dalla giuria presieduta dal regista Daniele Vicari. Ogni proiezione è stata seguita da un dibattito con i registi e gli attori della pellicola. La sezione specifica dedicata ai documentari e ai cortometraggi con il tema del “viaggio” ha potuto contare sulla collaborazione con la Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté di Roma. Alla rassegna  cinematografica si è aggiunta anche quella gastronomica che è stata curata dal giornalista gastronomico Luigi Cremona insieme a Gianfranco Pascucci, del ristorante stellato “Al Porticciolo” proprio di Fiumicino. Durante il “Fiumicino Food Film Festival” il pubblico ha potuto deliziarsi con aperitivi, birre artigianali di Birradamare e vini selezionati da Matteo Carreri. Il tutto è stato presentato in una location molto particolare, un battello che ospiterà che ha percorso il fiume Tevere, partendo dalla Darsena di Fiumicino con soste nel porto di Traiano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *